Cerca nel blog

lunedì 7 marzo 2011

IO ESISTO ... 8 marzo per tutte le donne del mondo



IO ESISTO
   









E’ una guerra…

con le sue vittime, le sue statistiche,
i  feriti, i  morti, i pianti.
Nessun monumento ai caduti,
lunghe targhe, nomi scritti;
ne infinite croci bianche
allineate su verdi prati;
non ci sono volti,
ne bare cui piangere…


Dove sono i loro nomi

le loro voci
le loro croci,
non sono vittime se non ci sono corpi?


Dove sono i loro pianti

i tormenti, i sogni
violati in famiglia o dagli estranei.
E quegli occhi preclusi al mondo
da una cultura imposta,
 le loro ombre,
silenti in un fondo di terrore.


L’8 marzo oggi è una festa?

Quale festa!
 Dietro l’angolo ti aspetta la violenza,
la cultura della disuguaglianza,
 l’annientare dell’esistenza.


Che festa!,

la donna è ancora violata
annientata, picchiata, mutilata
isolata, venduta, uccisa..
Quale festa!,
Nel mondo troppe donne
non hanno voce.


Un 8 marzo diverso…

… è mai possibile?
Si, si può, si deve fare!
Mostrare la vita, farsi osservare…
lasciare un segno nelle città
che sembrano non voler guardare.
Annodare nastri rosa per  il mondo
dando volto ai nomi e un’età al pianto.
Inondare le vie con biglietti
di sogni infranti,
e oggetti a noi cari..
Far capire che siamo in tante
a dare realtà a statistiche fredde.


Nastri rosa dappertutto per gridare agli uomini del mondo



IO ESISTO


La violenza non ci ha annientate, il terrore non ci ha zittite!
 Il coraggio di un’unica voce,
in un eco assordante,
 un liberarsi del pianto
gridando…


IO ESISTO !!”

DIVERREMO COSI’

IL LORO TERRORE
ed
IL LORO STUPORE!!!


Costy
                                   8  Marzo 2010

4 commenti:

  1. Oggi non è una festa, dovrebbe essere solo ricordo e testimonianze di donne che meritano almeno un minimo di rispetto.
    Bellissimo questo post.

    RispondiElimina
  2. grazie cara, condivido le tue parole.

    RispondiElimina
  3. Un post stupendo brava..:)

    RispondiElimina
  4. grazie Dual..che bel lupetto :)

    RispondiElimina