Cerca nel blog

giovedì 14 febbraio 2013

BREAK THE CHAIN

Oggi è San Valentino e molte donne hanno deciso che, prima di dedicare amore a qualcun'altro, devono fortemente dichiarare amore per se stesse, per ciò che rappresentano in ogni parte del mondo: 
LA VITA!!

Ho visto un film proprio l'altro giorno: Angeli D'Acciaio in cui è stato fortemente sottolineato quanto le donne hanno dovuto lottare per diritti che non avrebbero dovuto chiedere, poiché, come parte integrante della società e della vita in ugual respiro ed uguale morte al pari degli uomini, debbono avere pari dignità.

Le idee non conoscono sesso, l'apporto spesso sottaciuto delle donne è essenziale, è vitale..il mondo cambia se siamo noi donne a cambiarlo ..gli uomini hanno forse paura di noi, della nostra forza per tenerci soggiogate? Chi sono che si ergono a Dio per infliggere torture, infibulazioni e violenze mascherandole dietro un credo religioso o un abominio di idee vecchie di secoli e maturate nell'odio!!

ROMPIAMO LE CATENE..TUTTE!!.
TUTTE QUANTE INSIEME, OGGI, DOMANI E SEMPRE!!

Se ogni madre, ogni figlia, ogni donna oggi punterà il dito verso il cielo contro lo strapotere maschile opponendosi alla loro vigliaccheria ed al loro terrorismo psicologico daranno dimostrazione di non essere il sesso debole, non potranno far finta di non vederle, non potranno lapidarle tutte, né violentarle tutte, né ammazzarle tutte!
Unite si vince..unite si vive di un'idea grande:
ESSERE DONNA!



http://27esimaora.corriere.it/articolo/break-the-chain-il-14-febbraio-un-miliardo-di-donne-e-uomini-ballano-per-spezzare-la-catena-della-violenza/

http://rompilecatene.blogspot.it/2013/02/la-ragione-e-la-coscienza-come.html

19 commenti:

  1. le donne hanno dovuto lottare per diritti che non avrebbero dovuto chiedere, poiché, come parte integrante della società e della vita in ugual respiro ed uguale morte al pari degli uomini, debbono avere pari dignità.


    lo sottolineo e lo condivido appieno ....senza altre parole costy ....le hai dette tutte tu ....un bacione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un bacione grande anche a te Barbara... oggi puntiamo un dito verso il cielo infinito!

      Elimina
  2. Ho sentito sia ieri che oggi questo appello Costy... Balliamo tutti contro la violenza... Un abbraccio e buon san Valentino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho ballato e tu???
      Un bacio grandissimo a te amica mia

      Elimina
  3. Quoto Barbara che condivido pienamente. Costy sei grande!
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maurizio, grazie..io nel mio piccolo raccolgo tante voci e le serbo dentro a volte come un tormento allora le devo tirare fuori per dare voce a chi non ha possibilità a volte di farlo.

      Grazie sei grande anche tu ^_^

      Elimina
  4. Giuste parole cara Costy,un abbraccio forte forte,buona serata e auguri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contraccambio con piacere Massimo.. Auguri anche a te ^_^

      Elimina
  5. DONNA...per me una delle sette meraviglie del mondo!...questo per sintetizzare il mio pensiero relativamente al tuo post con il quale concordo in tutto e aggiungerei che la violenza di qualsiasi tipo essa sia, e a qualsiasi essere è rivolta ...è da condannare...TUTTA E SEMPRE!
    Ricordiamolo ...OGGI, DOMANI, SEMPRE!
    E' da molto che sulla colonna di destra del mio blog c'è una Rosa Bianca...per voi!
    Ciao.

    RispondiElimina
  6. Grazie Pino per il tuo pensiero... la violenza naturalmente è condannabile sempre contro le donne, contro i bambini contro gli indifesi. Raccontiamo di barbarie tratte dai libri di storia ai nostri figli, pensando a situazioni lontane, vecchie ma, in realtà, tutto questo non è affatto cambiato e nella stragrande maggioranza la violenza ha un nome maschile..non lo chiamo uomo poiché per essere uomini ci vuole ben altro. Per fortuna ci sono uomini come te che sono sensibili e non farebbero mai male ad una mosca.
    Felice giorno

    RispondiElimina
  7. Ciao Costy, sai di cosa mi rammarico di più? Ma di quelle persone che sembrano dabbene e poi si accaniscono contro delle povere donne! Ti posso raccontare di donne sottomesse ad uomini che non avrebbero diritto a vivere e donne padrone che un uomo lo calpestano e questo l'ho vissuto in prima persona da ragazzo, ho mia madre che ha 93 anni ed è stata sempre a comandare mio padre a cosa doveva o non doveva fare e lui è morto quasi trenta anni fa, e potrei raccontarti tante cose ma mi soffermo quà, però ti dico che mio figlio ha detto che in afhganistan le donne non contano nulla, allora mi chiedo ma su che pianeta viviamo se ci deve essere tanta ingiustizia e diversità?
    Ti auguro, anzi vi asuguro un futuro più giusto.
    gaetano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gaetano, purtroppo devo dirti che molta responsabilità è anche nostra nel voler fare le crocerossine a tutti i costi e vedere normali certi atteggiamenti. Laddove le donne si sono ribellate e sono morte le cose in un certo senso sono andate migliorando. Questo è un mondo in cui le regole sociali e religiose guarda caso sono state fatte dagli uomini e la loro visone vetusta e stantia ha permesso le peggiori atrocità sia che si tratti di donne, di razze diverse, di bambini..Facci caso in alcune civiltà dove si osservano dettami legati alla religione che impongono alcune osservanze in particolare su un certo tipo di abbigliamento, queste leggi ferme nella notte dei tempi devono! e sottolineo devono essere obbligatorie solo per le donne agli uomini nelle stesse civiltà è permesso indossare abiti occidentali come i jeans...per non parlare del fatto che una donna sposata e violentata è considerata lo stesso un'adultera e punita con la lapidazione..mica castrano il tipo che l'ha stuprata (spesso anche lui sposato!) nooooooo uccidono lei! Il discorso è lungo ma le donne che guardano ed inneggiano a questo scempio sono ancora tante, troppe e tutto questo non potrà mai finire finché viene permesso dalle stesse madri, mogli, nonne e figlie.

      Elimina
  8. Buona domenica e Buon compleanno dolce amica mia.
    Ti abbraccio forte forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Ale..Il tuo regalo è bellissimo ^_^

      Elimina
  9. Come sai anch'io ho pubblicato un post sull'argomento e credo sia superfluo dire che sono pienamente solidale con l'iniziativa del 14 febbraio. Però e sicuramente vado controcorrente, oltre al disprezzo per uomini che non sono uomini, quando attuano un qualsiasi atto violento contro una donna (a partire dallo schiaffo), provo grande rabbia per gli ignavi (che Dante ha giustamente collocato all'inferno), cioè per coloro che sono indifferenti, per coloro che non pensano esista questo problema e purtroppo tra essi ci sono anche tante donne.
    Grazie Costy, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perfettamente concorde con te Wiska!

      Un abbraccione

      Elimina
  10. Passa da Barbara c'è una novità. Baci.

    RispondiElimina