Cerca nel blog

mercoledì 26 settembre 2012

a te...











Questa passata è stata una notte infausta, insonne e strana..., Tra sprazzi di sonno dovuti alla forte tosse di mio marito sono riuscita a sognarti, Maria Giulia.


Ho avuto poche occasioni di parlare con te al di fuori dell'ambito scolastico, avevo per il tuo senso del dovere un rispetto enorme e mi sembravi inavvicinabile quando in realtà la tua umiltà passava dai tuoi occhi alle tue mani mentre con delicatezza stringevi le mie in segno di saluto. Si perché a te non bastava un accenno, un sorriso velato..volevi stringere le mani, tutte e due insieme, il più delle volte, come se questo ti trasmettesse un pezzo dell'anima dell'interlocutore. La tua comunità è sotto shock perché sa cosa ha perso e sa che sei insostituibile, a meno che tu da lassù non preghi il Signore di inviare un'anima altrettanto bella come la tua.
Ciò che di te mi ha più colpito è stata l'onestà delle azioni, il tuo non importi ad ogni costo, il tuo modo di vestire pratico ed essenziale...un'aria malinconica eppure con il sorriso che t'illuminava tutta.
Mentre ti sognavo andare verso la luce, per la prima volta ti ho visto ridere felice, di quelle risate sonore che solo i bambini di animo puro sono in grado di fare...forse in realtà questo era il tuo segreto: guardare il mondo con occhi di bambina curiosa ed attenta, felice e serena quando era il momento e triste abbastanza quando non ne capivi il senso.
Ora che non ci sono compromessi, che non ci sono volti forzati da fare per confortare gli altri, Dio ti sta accogliendo con il più bel sorriso perché oggi un fiore bellissimo è entrato a far parte del suo immenso giardino.

Ciao Maria Giulia

16 commenti:

  1. http://www.youtube.com/watch?v=tuWH0O8L62I

    Magari un giorno avremo un posto
    anche nascosto oppur distante
    dalle tante astanterie
    in cui riposano gli amori ormai in disuso,
    quelli non storici, di cui nessuno parlerà.

    E rivela il tuo sorriso in una stella, se vorrai... per stasera andrebbe bene anche così.

    E non servirà più a niente la felicità,
    più a niente anche la fantasia
    mi accontenterò del tempo andato...

    Soffierà nel vento una lacrima
    che tornerà da te...
    per dirti ciao, ciao!
    mio piccolo ricordo in cui
    nascosi anni di felicità, ciao
    e guardami affrontare questa vita
    come fossi ancora qui.

    Magari un giorno l'universo accoglierà la mia richiesta
    e ci riporterà vicini
    tra l'aldilà e il mio nido di città c'è molta differenza
    anche se provo a non vederla.

    E giro il mondo, e chiamerò il tuo nome per millenni
    e ti rivelerai quando non lo vorrò più
    e non adesso qui, su questo letto
    in cui, tragico, mi accorgo
    che il tuo odore sta svanendo lento.

    Soffierà nel vento una lacrima
    che tornerà da te...
    per dirti ciao, ciao!
    mio piccolo ricordo in cui
    nascosi anni di felicità, ciao
    e guarda con orgoglio chi sostiene
    anche le guerre che non può.

    E senza pace dentro al petto,
    so che non posso fare tutto..
    ma se tornassi farei tutto e basta.
    E guardo fisso quella porta,
    perchè se entrassi un'altra volta
    vorrebbe dire che anche io son morto già

    e tornerei da te, per dirti ciao, ciao!
    mio piccolo miracolo
    sceso dal cielo per amare me.

    Ciao... e cadono i ricordi
    e cade tutto l'universo e tu stai lì.
    La vita come tu te la ricordi,
    un giorno se ne andò con te.


    un'abbraccio costy

    RispondiElimina
  2. Ciao Costy... mi sono venute le lacrime agli occhi per le tue parole e per quelle di Barbara.
    Ciao Maria Giulia, veglia su di noi... Un grande abbraccio, ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Ale..mi scoppia la testa non riesco a stare al pc.
      a presto

      Elimina
  3. Risposte
    1. abbraccio preso e gradito..grazie Niki

      Elimina
  4. Commossa... senza parole ma con lo sguardo al Cielo...
    Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mary.è volata via un'altra anima buona.
      :(

      Elimina
  5. Grazie amica mia... Davide è felice per i complimenti ricevuti. Bacioni. Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao amica cara..un bacio a te e a Davdide.

      Elimina
  6. Ciao Costy...
    passavo solo per augurarti un buon fine settimana e leggo il tuo post...tutto diventa banale...persino un saluto...ti viene voglia di chinare la testo e non dire nulla!
    Non conosco Maria Giulia...ma per come ne parli deve essere stata una persona speciale...o semplicemente "UNA PERSONA"
    ...già...perchè a volte basta essere semplicemente se stessi con onestà e serenità...per essere ricordati...come tu ricordi Lei...Affettuosamente!
    Ciao Costy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pino..certo speravo che tu leggessi qualcosa di meno doloroso qui da me..solitamente e straordinariamente devo dirti che è proprio nei momenti di sconforto che trovo la forza di esternare tutto con la scrittura. E' il mio modo di testimoniare quel che sento in quel momento preciso della mia vita perché resti indelebile, per non dimenticare mai.
      Grazie di esserci
      Costy

      Elimina
  7. Ti sono vicina con un abbraccio.

    RispondiElimina
  8. Un abbraccio e una serena domenica Costy. Ciao a presto.
    Ale

    RispondiElimina
  9. Costy, vedi che siamo in una valle di lacrime come diciamo nella Salve Regina, il dolore ci rende forti e ci fa capire quanta nullità siamo se non ci affidiamo a Dio, e tra le tue commoventi parole, quello che ribadisci di più e che è la verità è che lei ha vissuto il mondo con la semplicità di una bambina, ed è ciò che ci insegna Gesù quando ci dice che per entrare nel Suo regno, dobbiamo diventare puri e semplici come Bambini.
    Buona vita!
    gaetano

    RispondiElimina